Dentista a domicilio bologna | 051.70.23.20 | 388.99.81.280

Studio Dentistico Pistacchio
Denti

Cura delle carie

La carie dentale è una lesione irreversibile che provoca la distruzione dei tessuti duri del dente quali sono lo smalto e la dentina. E’ dovuta ad un processo infettivo causato da batteri che vivono nella bocca di ognuno di noi. Generalmente la carie iniziale appare come una macchia bianco-gessosa o brunastra sulla superficie del dente.

Molte volte è asintomatica, ma quando la lesione cariosa progredisce può comparire dolore, dapprima sotto stimolo termico, ad esempio con l’acqua fredda, poi anche spontaneamente, fino al classico mal di denti.

Per quanto riguarda la terapia, questa deve essere eseguita necessariamente dal dentista; nei casi più semplici viene rimosso tutto il tessuto cariato e il dente viene poi successivamente ricostruito con materiali estetici che simulano la conformazione originale del dente. Nei casi più complessi il dentista può eseguire delle ricostruzioni complesse con intarsi o con corone.

Qualora una carie venga trascurata ed i batteri arrivino al centro del dente ove si trova la polpa, per recuperare il dente ci sarà bisogno di una Terapia Canalare o Devitalizzazione. L'Endodonzia è dunque quella branca dell'Odontoiatria che consente di mantenere in bocca dei denti che altrimenti sarebbero condannati all'estrazione.

Quando si ha necessità di una terapia endodontica?

Il trattamento endodontico (altrimenti noto come devitalizzazione) è necessario quando la polpa dentaria (i tessuti molli all'interno del dente) si infiamma irreversibilmente o si infetta.
L'infiammazione o l'infezione della polpa può verificarsi per svariati motivi: carie profonde, ripetute procedure odontoiatriche o anche per via di una crepa o di una frattura del dente. Alle volte, un forte trauma può causare danni irreversibili alla polpa, anche se il dente non ha alcun segno apparente. Se l'infiammazione e/o l'infezione pulpare non viene adeguatamente curata, può portare nel tempo dolore, talvolta acuto, e ricorrenti ascessi.

Quali sono i sintomi di una polpa infiammata o infetta?
I sintomi più comuni sono:
- dolore spontaneo
- ipersensibilità prolungata al caldo e/o al freddo
- fastidio e/o dolore durante la masticazione
- discolorazione del dente
- (in caso di infezione acuta) il gonfiore e la fuoriuscita di pus
A volte, tuttavia, non ci sono sintomi così evidenti o non ce ne sono affatto. Ciò non significa che il trattamento canalare non sia necessario.

Avrò dolore durante o dopo la terapia?
La maggior parte delle terapie endodontiche viene eseguita proprio per alleviare l'intenso dolore avvertito dal paziente che abbia una polpa infiammata. Grazie agli anestetici ed alle moderne tecnologie, la maggior parte dei pazienti non avverte il benchè minimo dolore durante la terapia. Durante i primi giorni successivi alla terapia è normale avvertire qualche dolore. Tale fastidio, qualora fosse di notevole entità, può essere facilmente tenuto sotto controllo con i più comuni analgesici. In ogni caso, basterà attenersi scrupolosamente alle indicazioni del dentista per avere un decorso post-operatorio tranquillo.

Avrò bisogno di un nuovo trattamento?
Spesso, le cause che possono rendere necessaria un'ulteriore terapia endodontica sono legate a reinfezioni delle zone interne del dente che col primo trattamento erano state sigillate. Le cause più comuni di reinfezione sono:
- Fratture
- Nuovi processi cariosi
- Restauri che non sigillano più
In tutti questi casi, una nuova terapia endodontica può permettere al dente di essere recuperato appieno e di durare molti anni.

Richiedi Un Appuntamento

Richiedi Un Appuntamento

Richiedi il tuo appuntamento presso il nostro studio

Richiedi un appuntamento telefonico 051.70.23.20